La pagina è disponibile in più lingue
Select Language
Euronext Clearing opera come principale controparte centrale multi asset inserita all'interno del gruppo Euronext. Euronext Clearing elimina il rischio di controparte ponendosi come intermediario tra il compratore e il venditore, e viceversa, diventando così il garante del regolamento dei contratti.

I nostri servizi sono strutturati per coprire un ampio range di mercati ed asset classes:

  • shares, warrants and convertible bonds listed on Euronext Milan,
  • ETFs and ETCs listed on ETFPlus,
  • stock, index futures and options listed on IDEM Equity as well as energy futures listed on IDEX,
  • futures on durum wheat listed on AGREX,
  • closed-end funds,
  • investment companies and real estate investment companies listed on Euronext MIV Milan,
  • Italian Government bonds listed on MTS, EuroMTS, ICAP BrokerTec
  • Italian Government bonds and corporate bonds listed on MOT, EuroTLX and Hi-MTF.

Le attività di Euronext Clearing come Controparte Centrale sono strutturate sui seguenti comparti:

  • Equities
  • Equity Derivatives
  • Energy Derivatives
  • Agricoltural Commodities Derivatives
  • Bonds
  • ICSD Bonds

Highly Diverse Product Offering on multiple Asset Classes and Financial Markets

Multi-Asset Capabilities with Direct Connectivity to a Wide Range of Markets and Open Access Settlement

CCG Highly Diverse Product Offering on multiple Asset Classes and  Financial Markets

Uno schema di gestione del rischio solido

In un contesto regolamentare e competitivo molto dinamico, Euronext Clearing è leader nell’offrire un sistema di gestione dei rischi solido ed efficiente, in grado di tutelare i propri Clienti grazie ad un livello di segregazione degli asset ed a metodologie di marginazione all’avanguardia.In particolare, il sistema di tutela finanziaria di Euronext Clearing si basa sui seguenti tre livelli:

1. Requisiti di membership

I Partecipanti sono tenuti a soddisfare i requisiti minimi di capitale di vigilanza in relazione al ruolo svolto (ICM o GCM) ed al segmento di mercato in cui operano.

Ogni Partecipante deve inoltre essere dotato di una struttura organizzativa e sistemi informatici che garantiscano la gestione ordinata, continua ed efficiente delle attività in relazione a quanto previsto dal regolamento di Euronext Clearing.

2. Sistema di marginazione

I Partecipanti devono depositare garanzie sufficienti a coprire i costi teorici di liquidazione che Euronext Clearing sosterrebbe in caso di inadempienza di un proprio Partecipante, garantendo in tal modo la chiusura delle posizioni aperte anche nell’ipotesi che questo avvenga nel peggiore scenario di mercato ragionevolmente possibile. Pertanto tutti i Partecipanti sono tenuti a versare i margini su tutte le posizioni aperte.

I margini sono calcolati secondo metodologie efficienti, affidabili ed accurate utilizzando la metodologia MARS (Margining System) per i mercati IDEM e Azionario ed MVP (Method for Portfolio Valuation) per i mercati MTS e BrokerTec.

MARS è in grado di riconoscere il rischio complessivo in un portafoglio e consente di compensare il rischio tra prodotti strettamente correlati, oltre a consentire il cross-margining tra derivati e prodotti azionari nel portafoglio.

Euronext Clearing ha inoltre un livello di garanzia aggiuntivo rispetto al sistema di marginazione rappresentato dal Default Fund, al fine di coprire quella parte del rischio generata da variazioni estreme delle condizioni di mercato che non sarebbe coperta dal sistema dei margini.

3. Procedure di default

La procedura di default prevede l'allocazione delle perdite e dei costi sostenuti da Euronext Clearing in seguito al default di un Partecipante Diretto secondo la gerarchia sottostante, disciplinata nel Regolamento di Euronext Clearing all’ articolo B.6.2.3:

 

About us 3

 

Contact Form

enxgdpr_fs
Privacy Statement.