La pagina è disponibile in più lingue
Select Language

Comitato Rischi

La Società ha istituito un Comitato Rischi in conformità alla normativa EMIR.

Il Comitato Rischi è un comitato consultivo del consiglio. Il Comitato esprime al Consiglio di amministrazione il proprio parere, obbligatorio ma non vincolante, sulle misure che possano influire sulla gestione dei rischi derivanti dall'attività di controparte centrale della Società.

In particolare, il Comitato esprime il proprio parere su:

le caratteristiche dei modelli di rischio adottati, ivi compresi i modelli relativi agli accordi di interoperabilità con altre controparti centrali, nonché le modifiche sostanziali dei suddetti modelli, delle relative metodologie e del quadro per la gestione dei rischio di liquidità;

  • il quadro di riferimento interno per definire i tipi di condizioni di mercato estreme ma plausibili e le revisioni, implementato al fine di determinare l'ammontare minimo dei default fund, procedendo alle valutazioni previste dagli articoli 29, comma 3, e 31 del Regolamento Delegato UE n. 153/2013;
  • la policy per la gestione delle procedure di inadempimento;
  • Il piano di liquidità adottato dalla Società, in conformità a quanto previsto dall'articolo 32 del Regolamento Delegato UE n. 153/2013;
  • I criteri di ammissione dei partecipanti;
  • I criteri adottati per ammettere nuove classi di strumenti garantiti;
  • l'esternalizzazione di funzioni;
  • la politica in materia di uso dei contratti derivati, ai fini dell'articolo 47 del Regolamento UE n. 648 del 2012

Il Comitato può inoltre formulare proposte al Consiglio di Amministrazione su materie attinenti alla gestione del rischio di CC&G.

L'attività consultiva e propositiva del Comitato non si estende alle decisioni attinenti all'operatività corrente della Società.

Con cadenza annuale, il Comitato redige una relazione contenente informazioni sull'attività svolta e le proprie valutazioni sulla gestione del rischio da parte della Società. Tale relazione viene allegata alla relazione annuale sulla struttura organizzativa e sulla gestione dei rischi indirizzata alle Autorità di Vigilanza.

In linea con il regolamento, il Comitato è composto da 8 membri, di cui:

  • due sono Amministratori indipendenti di CC&G
  • tre sono rappresentanti dei clearing members
  • tre sono rappresentanti dei clienti

Composizione del Comitato Rischi

Vincenzo Pontolillo Indipendent Director
Alfredo Maria Magri Indipendent Director
Rita Gnutti Representative of Clearing Member Intesa Sanpaolo
Simona Corno Representative of Clearing Member Unicredit
Luca Lotti Representative of Clearing Member Cassa Depositi e Prestiti
Loubna Serrar Representative of Client BNP Arbitrage
Rob Willems Representative of Client  Flow Traders BV
Aurelien Martini Representative of Client  Société Générale

 

Comitato Remunerazione

Il Consiglio di Amministrazione ha costituito nel proprio ambito un Comitato per la remunerazione con funzioni consultive e propositive, composto da almeno tre Amministratori della Società. I compiti e la composizione del Comitato sono stabiliti con delibera del Consiglio all’atto della costituzione.

Membri del Comitato sono il Vice Presidente e due amministratori indipendenti.

Composition of the Remuneration Committee

Nome Ruolo
Raffaele Jerusalmi Vice Presidente
Claudio Grego Amministratore indipendente
Vincenzo Pontolillo Amministratore indipendente

 

Documenti

  • PDF

Regolamento del Comitati Rischi

Italiano

Italiano 19/03/2021 /sites/default/files/2021-03/Regolamento%20Comitati%20Rischi.pdf Regolamento del Comitati Rischi
  • PDF

CCG Remuneration Committee Terms of Reference (file pdf - 192KB)

English

English 15/03/2021 /sites/default/files/2021-04/4489%20-%20CCG%20TOR%20Remuneration%20Committee%20March%202019.pdf CCG Remuneration Committee Terms of Reference (file pdf - 192KB)
  • PDF

CCG Remuneration Policy (file pdf - 785.06KB)

English

English 15/03/2021 /sites/default/files/2021-03/CC%26G%20Remuneration%20Policy%202020.pdf CCG Remuneration Policy (file pdf - 785.06KB)